Un cristallo per meditare - http://www.corsireiki.it/blog/index.php - Portale del Reiki + Tecniche Vibrazionali & Energetiche: Cristalli, Fengh Shui, Angeli, Sequenze Numeriche, Radionica, Radiestesia, Kinesiologia, Corsi di Primo Livello reiki, YUKIREI, REIKI SONORO, Corsi di Secondo Livello Reiki, corsi Master Reiki Usui - Corso diventa teacher Master Reiki Komyo DO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Un cristallo per meditare

Portale del Reiki + Tecniche Vibrazionali & Energetiche: Cristalli, Fengh Shui, Angeli, Sequenze Numeriche, Radionica, Radiestesia, Kinesiologia, Corsi di Primo Livello reiki, YUKIREI, REIKI SONORO, Corsi di Secondo Livello Reiki, corsi Master Reiki Usui - Corso diventa teacher Master Reiki Komyo DO
Pubblicato da in reiki e... ·
Tags: reikienrgiaki
La storia dei cristalli ha diversi riferimenti in leggende, racconti e tracce che risalgono all’origine del genere umano. Alcuni fanno risalire l’uso dei cristalli ad Atlantide, dove si descrivono enormi cristalli che venivano utilizzati per dare energia alle città, gli egizi usavano molte pietre preziose, Cleopatra beveva le Perle sciolte nell’aceto, per mantenere bianca la pelle.
In Oriente l’Ambra veniva mescolata al miele per i dolori muscolari Sumeri, Babilonesi e Assiri usavano pietre preziose per i loro stemmi usati come sigilli incisi nel Topazio, Ametista, Cristallo di Rocca, Agata. Gli Indiani d’America e i Maya facevano uso dei cristalli per diagnosticare e curare malattie.
In Grecia e nell’antica Roma le pietre venivano indossate come talismani per la salute e per protezione da eventi sfortunati. In India, le pietre e i minerali sono usati a scopo terapeutico.
Vengono citati anche nella Bibbia come il pettorale del grande sacerdote Aaron, ornato da dodici pietre, nell’Apocalisse di San Giovanni nel Nuovo Testamento sono descritti Troni intagliati nel Diaspro e nella Sardonica. Oggi i cristalli vengono usati anche per computer, negli orologi, negli ultrasuoni, nelle attrezzature elettroniche. I cristalli di Rubino usati per il laser nella microchirurgia.
Ogni cristallo ha vari elementi che lo compongono, dentro il corpo abbiamo gli stessi elementi, la carenza o il mal utilizzo dei suddetti elementi, causa disturbi in varie parti del corpo, appoggiare il cristallo che ha gli stessi elementi carenti, in quelle parti corporee, fa si il corpo invii in quel punto gli elementi "simili", questo ristabilisce la quantità di elementi necessari alla salute.
L'uso dei cristalli si limita ad individuare quale sia il disturbo e la sua causa, con diverse modalità di diagnosi energetica, su meridiani e chakra. Dopodiché vengono appoggiati i cristalli nei punti energetici che riequilibrano l'energia e attraverso il rilassamento vengono "defusi" blocchi energetici, emozioni e squilibri vari.

DEFINIZIONE DI CRISTALLO
La parola cristallo deriva dal Greco e significa ghiaccio e pertanto , questo termine generico definisce un solido limitato in natura da facce piane, è di forma poliedrica e a volte, come nel caso del quarzo ialino (cristallo di rocca), dall'apparenza lattiginosa o incolore e trasparente, simile appunto al ghiaccio. I minerali, a seconda della loro struttura e composizione hanno nomi diversi e sono più o meno rari e preziosi.
Un quarzo è composto di Silicio ed Ossigeno (alcuni anche d'acqua come le agate che ne contengono il 20%), con una struttura a traliccio. Gli elettroni dei suoi atomi, hanno un legame molto debole, per cui quando si agitano o si stringe tra le mani abbandona i suoi elettroni, quando poi lo si lascia ne attrae immediatamente di nuovi. Vibra in modo ritmico, è così che funzionano, ad esempio, gli orologi al quarzo.
Va inoltre detto che quasi tutte le pietre sono stabili a 31 gradi e mezzo. Al di sotto o al di sopra di questa temperatura, come ad esempio poggiando un cristallo sul corpo umano, che ha una temperatura di 36-37 gradi, o per il calore dei raggi del Sole, una pietra subisce con certezza il passaggio ad un'amalgama, alla totale trasformazione in un unico stato. Agiscono su di noi semplicemente perchè nel corpo umano, vi sono cellule esagonali di silicio, cristalli di quarzo non cristallizzati, che conservano in tutto le stesse caratteristiche. L'interazione tra l'essere umano e la pietra è poi favorita dall'acqua, che fa da conduttore e di cui il corpo umano è composto per il 70% , e per il resto al 20% di carbonio più vari elementi e tracce di oligoelementi.
Il primo semplice messaggio che arriva dalle pietre è il loro colore, che in realtà è la sua energia o forma di VIBRAZIONE della sostanza che lo caratterizza.

BENEFICI DELLA CRISTALLOTERAPIA
Alleviamento e spesso scomparsa di: Acne, allergie, asma, angina, apatia, ansia, blocchi affettivi, bronchiti, capogiri, cataratta, denti, diarrea, depressione, eczema, emorragie, emorroidi, fecondità, fibroma, fegato, gengive, impotenza, infiammazioni, insonnia, laringite, lombaggine, menopausa, mestrui dolorosi, osteoporosi, ovulazione, pelle, psoriasi, prostata, reni, reumatismi, sciatica, sinusite, sterilità, stress, tabagismo, tic, ulcere, ustioni, varici. ecc...

Oltre ai benefici indicati nei testi classici della cristalloterapia, possiamo utilizzare i cristalli per realizzare la meditazione trataka. 
Tra i vari metodi di meditazione, mi piace molto insegnare il tratake (sguardo mantenuto), non solamente nella versione classica della candela, ma anche alternativa con fiori, su mandala e nel caso di oggi: con i cristalli. 

Procedimento: 
1) siediti comodo e metti il cristallo che hai scelto per l'esercizio ad altezza occhi; 
2) rimani con gli occhi aperti fino alla lacrimazione, a quel punto . . . ;
3) chiudi gli occhi e concentrati nello spazio tra le sopracciglia, il 3° occhi - 6° chakra, rimanendo ad osservre tutto ciò che si sviluppa ed emerge; 
4) poi riapri gli occhi e ricomincia il ciclo. . . procedi per una quindicina di minuti. 

I cristalli hanno molte informazioni da rilasciare, non solo e necessariamente per la salute, a volte sono Maestri che sanno impartire lezioni durante il sonno o la meditazione. Buona Pratica :-) Cristian Sinisi



Nessun commento

Materiale di Cristian Sinisi due volte Master Reiki Usui -
        Teacher Komyo Reiki Do
        Master Karuna©
 
 Cristian Sinisi - vietata ogni riproduzione di testi e/o immagini, senza autorizzazione scritta dell'autore.
Sito realizzato da C.S.E. s.a.s.
Torna ai contenuti | Torna al menu