turchese - Portale del Reiki + Tecniche Vibrazionali & Energetiche: Cristalli, Fengh Shui, Angeli, Sequenze Numeriche, Radionica, Radiestesia, Kinesiologia, Corsi di Primo Livello reiki, YUKIREI, REIKI SONORO, Corsi di Secondo Livello Reiki, corsi Master Reiki Usui - Corso diventa teacher Master Reiki Komyo DO

Vai ai contenuti

Menu principale:

turchese

schede cristalli

TURCHESE

Proprietà: dona pace alla mente, rilassa il corpo, elimina l'ansia, stimola la sensibilità psichica, rilassa la mente e il corpo.

Formula chimica: Cu Al6[(OH)2/Po4]4 * 4H2O.
Durezza: 6.
Come riconoscerla: cristallizza nel sistema triclino.
Il nome deriva probabilmente dal fatto che le vie commerciali passavano attraverso la Turchia.
Colore: varia dal blu cielo al verde secondo la quantità di ferro e rame presenti nella pietra. É da opaca a semitranslucida, molto fragile e si trova comunemente in forma massiva, microcristallina, come incrostazione in vene o in moduli. Nel 1911 sono stati ritrovati in Virginia (USA) dei cristalli ben formati e di bel colore, ma sono purtroppo rimasti gli unici ritrovamenti. La turchese tende a sbiadire e molte di queste pietre sono impregnate di cere, resine, tinture e paraffine per preservare e migliorare il colore. Bisogna porre estremamente attenzione e non sottoporre i turchesi a eccessiva e prolungata esposizione al sole, evitare qualsiasi contatto con il sudore, gli oli e i cosmetici altrimenti, come nel caso di perdita di umidità, il colore diventa verdastro.
Togliete gli anelli di turchese prima di lavarvi le mani ed evitate di metterli a contatto con le lacche per i capelli.

Disturbi della mente e del corpo: Antidepressivo; Aura (protezione dell'); Bronchite cronica; Emozioni (equilibrare le); Ispirazione; Magia nera (protettrici dalla); Morbillo; Muscoli (dolori ai); Naso (vie del); Negatività (tenere lontano la); Occhi (stanchezza degli); Orecchie (in generale, dolori alle & malattie delle); Orecchioni (parotite); Otite; Pietre protettrici; Polipi; Polmoni (infiammazioni dei); Pressione sanguigna bassa (ipotensione); Raffreddore; Reni; Sfortuna; Stomaco; Varicella; Vie respiratorie (in generale & rafforzante delle).

Recenti studi c'informano che nel nostro organismo avviene un innalzamento del contenuto di rame qualora siamo sottoposti ad un forte stress. Gli elementi chimici contenuti nel nostro corpo, quindi, potrebbero interagire con il rame del turchese. All'interno del mondo minerale questa pietra, molto morbida e con un forte potere assorbente, è fra quelle che dimostrano un'interazione a livello chimico fra le pietre e il nostro organismo.
Fin dall'antichità il turchese è stato ritenuto, non a torto, la pietra che preserva dalle cadute; è anche chiamato "la spugna delle negatività" in quanto protegge da radiazioni ed onde nocive (radiazioni solari, microonde, raggi X, ecc.) sia fisiche sia psichiche; credenze popolari ritengono che sia un portafortuna e che difenda dal malocchio. Posta sul 5° chakra il turchese dona una migliore ossigenazione a tutto il sistema respiratorio, promuove la rigenerazione dei tessuti e l'assimilazione dei nutrimenti. È risolutivo contro i deperimenti organici, l'anoressia e lo stato fisico che l'accompagna; è un ottimo ricostituente fisico.
È di grande aiuto per lo sciamano che, durante la meditazione, lo utilizzerà per rafforzare le sue capacità di guaritore. I nativi d'America associarono il turchese al corallo allo scopo di aumentare l'effetto protettivo per chi lo indossa.

Materiale di Cristian Sinisi due volte Master Reiki Usui -
        Teacher Komyo Reiki Do
        Master Karuna©
 
 Cristian Sinisi - vietata ogni riproduzione di testi e/o immagini, senza autorizzazione scritta dell'autore.
Sito realizzato da C.S.E. s.a.s.
Torna ai contenuti | Torna al menu