Origini del Reiki - Portale del Reiki + Tecniche Vibrazionali & Energetiche: Cristalli, Fengh Shui, Angeli, Sequenze Numeriche, Radionica, Radiestesia, Kinesiologia, Corsi di Primo Livello reiki, YUKIREI, REIKI SONORO, Corsi di Secondo Livello Reiki, corsi Master Reiki Usui - Corso diventa teacher Master Reiki Komyo DO

Corsi Reiki
L'inizio del tuo per-corso spirituale
Reiki è: Luce
Potenza
Amore
Energia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Origini del Reiki

Articoli Reiki Shiki Ryoho

Chi ha praticato Reiki da molto tempo,  si è certamente confrontato con differenti storie sul fondatore del Reiki: Sensei Mikao Usui.
Certo alcune leggendarie e folcloristiche, come qualsiasi maestro che ha avuto vari allievi, è evidente che nel tempo tra i vari passaggi si siano modificate. Alcuni infatti raccontano la leggendaria impresa di questo rettore dell'università, monaco cristiano al quale, durante una lezione, fecero la domanda: "come facesse il Cristo a guarire con l'imposizioni delle mani"; così Usui, preso dallo sconforto di non saper rispondere a tale quesito, iniziò una lunga ricerca tra i testi cristiani, ebraici, induisti e buddisti, girando Giappone, America, India e Tibet.
Un antico testo buddhista gli fornì poi "La Risposta", ovvero solo in meditazione avrebbe ottenuto questo sapere.
Allora Usui, si ritirò sulla montagna sacra del Giappone, e dopo 21 giorni di digiuno, propiro il entunesimo, ottenne l'illuminazione, vedendo ed udendo i simboli e il loro uso.
Preso dall'entusiasmo corse giù dalla montagna, si ruppe un'unghia e imponendo le mani, essa smise di sanguinare. Arrivò in una baita e consumò un pasto completo e guarì la cuoca che era dolorante. Arrivato poi nel suo monastreso guarì l'abate che aveva dolori. Questi vengono spesso citati come i primi quattro trattamenti di Reiki dopo l'illuminazione di Usui. Questa bella storiella la prendiamo come tale, ovvero una piacevole storia folcloristica.

Uno studioso: Frank Arjava Petter, con una ricerca scoprì che Usui non ha mai insegnato all'università di Kyoto e molte altre incongruenze furono smascherate. Egli scoprì anche il memoriale sulla tomba di Usui (vedi foto).

Frank Arjava Petter
Un tempo "Sannyasin" (cioè discepolo del Guru indiano Bhagwan Shree Rajneesh - noto come Osho, 1931-1990) ed autore di diversi libri, inclusi: "Reiki Fire, nuove informazioni sulle origini del potere del Reiki". Master Reiki nato in Germania, Frank Arjava Pettere la sua ex moglie, Chetna, cominciarono ad insegnare Reiki a Sapporo, Giappone, nel 1993. Alla scoperta che Frank e Chetna offrivano addestramento ed iniziazione al Terzo Livello, moltissimi studenti Reiki di Secondo Livello (molti dei quali erano stati presumibilmente iniziati da Mieko Mitsui) li contattarono. Si può dire che la ricerca di Frank e Chetna dei sopravvissuti praticanti  Reiki in Giappone proseguì da dove la ricerca di Mieko si era fermata. Fu la madre di Chetna, Masano Kobayashi, a tradurre la scritta sul monumento funerario di Usui (scritto nella vecchia forma, con caratteri Giapponesi Kanji) in Giapponese moderno, consentendo a Frank e Chetna di produrre la prima (conosciuta) versione Inglese della scritta del monumento.

Chi era Usui Mikao?

Mikao Usui nacque il 15 agosto 1865 a Taniai (oggi il villaggio si chiama Myama Cho) in Giappone, nella contea di Yamagata, prefettura di Gifu.
Il nome del padre di Usui era Uzaemon e il cognome di sua madre Kawaii. Dotato di capacità straordinarie le mise a frutto imparando molte arti. Da adulto, per potervi studiare, visitò molti paesi occidentali e anche la Cina. La religione della sua famiglia era il buddhismo Tendai e da bambino studiò proprio in un monastero Tendai.
Praticante di Kiko e appassionato di arti marziali, amico di  Morihei Ueshiba, fondatore dell’Aikido, Gichin Funakoshi (fondatore del Karate moderno) e Jigoro Kano (fondatore dello Judo).

Usui era sposato con Sadako Suzuki, aveva un figlio di nome Fuji e una figlia di nome Toshiko. Fuji Usui diresse l’attività famigliare dopo la morte del padre e lui si che fu un insegnante dell’Università di Tokyo.
Mikao Usui era molto cordiale, semplice e umile, il suo corpo era sano e robusto. Era rinomato per il suo sorriso, ma in caso di difficoltà era anche abile a difendersi. Uomo vigile e attento ed eclettico.
L’esperienza di un’intera vita dedita all'apprendimento e alla raccolta di informazioni lo aiutarono a dare origine e ad ampliare l'arte poi chiamata Reiki.


Divenne monaco laico Tendai detto zaike, nel 1914; questo gli permise di vivere a casa propria, in contatto con i suoi famigliari.
Un giorno si recò sul monte Kurama per ritirarsi nella meditazione e digiunò per 21 giorni, al termine dei quali percepì in sé la grande energia Reiki. Innanzitutto usò Reiki su se stesso e dopo lo sperimentò sulla sua famiglia. Avendo riscontrato un buon effetto sui più svariati malanni decise di condividerlo anche con altre persone.
Per far conoscere il Reiki e per renderlo accessibile al pubblico, aprì una clinica a Harajuku, Aoyama, Tokyo nel 1922. Condusse molti seminari ed effettuò innumerevoli sedute di Reiki. Nello stesso anno, ad aprile, fondò anche l’ lt Usui Reiki Ryoho Gakkai  (Organizzazione del Metodo Reiki di Usui) di cui divenne il primo presidente.
Moltissime persone si recavano da lui e facevano la fila anche davanti alla sua abitazione per poter essere curate.
Nel settembre del 1923 il devastante  terremoto di Kanto  sconvolse Tokyo. Migliaia furono i morti, i feriti e gli ammalati. Il dr. Usui, con il cuore colmo di dolore, cominciò a curare in tutta la città le numerose vittime del disastro.
Ben presto la sua clinica divenne troppo piccola cosicché, nel febbraio del 1925, si trasferì fuori città, a Nakano, dove edificò una clinica nuova.
La sua fama si propagò presto in tutto il Giappone e venne invitato in numerose città. Ricevette per i suoi grandi meriti l’onorificenza governativa Kun San To.
Durante il suo soggiorno a Fukuyama si ammalò e morì, non anziano, nel suo sessantaduesimo anno, al terzo ictus (emorragia cerebrale), il 9 marzo 1926.

UN anno dopo la sua scomparsa, i suoi allievi, fecero erigere una stele come memoriale <qui>

In Memoria dei meriti di Usui Sensei, il fondatore del Reiho ( Metodo Spirituale)
Chi lavora duramente su se stesso per il miglioramento del corpo e della mente è chiamato "un uomo di grande Virtù". Le persone che usano quella grande virtù ed insegnano agli altri affinchè tutti ne possano beneficiare e percorrere lo stesso percorso, sono chiamati Maestri.
Tutti gli antichi Saggi, filosofi e Maestri fondatori di religioni, scuole e discipline erano uomini di questa natura e Mikao Usui era un essere umano di questo tipo, un Maestro che ha sviluppato ed insegnato il Metodo per migliorare la mente e il corpo utilizzando l’Energia dell’Universo. Grazie alla sua fama, innumerevoli persone accorrevano da lui chiedendo di poter imparare il suo Metodo Spirituale o di essere guariti.

Vi invitiamo ad approfondire leggendo il libro: La vera Storia del Reiki di Dario Canil e Frank Arjava Petter >

Materiale del 2 volte Master Reiki Usui - Teacher Komyo Reiki Do - Master Karuna©
 Cristian Sinisi - vietata ogni riproduzione di testi e/o immagini, senza autorizzazione scritta dell'autore.
Sito realizzato da C.S.E. s.a.s.
Torna ai contenuti | Torna al menu